Medicina

Neonati e prima infanzia consigli per la crescita e l'educazione positiva dei figli

Stampa
Scritto da Roberta

 

Neonato

 

 

 

 

La nutrizione, l'esercizio fisico e il riposo adeguato sono parti importanti per la salute e il corretto sviluppo dei bambini. Anche i genitori possono esercitare una grande influenza nello sviluppo del bambino se lo circondano di affetto, gli offrono un rifugio sicuro e gli si dedica del tempo giocando, cantando, leggendo o semplicemente parlandogli.

Alcune forme di educazione positiva per aiutare lo sviluppo del neonato e dei bambini piccoli.


Lattanti ( da 0 a 1 anno di età )


Lo sviluppo cognitivo del bebè è comprensivo del processo di apprendimento, della capacità di memorizzazione, del linguaggio e della capacità di formulare pensieri e di ragionare. E' durante questo periodo che il bambino impara a riconoscere la voce della propria mamma. Apprende anche a mettere a fuoco le immagini dirigendo lo sguardo verso la periferia, l'angolo dell'occhio fino al centro. In questo periodo l'acquisizione del linguaggio è limitata all'emissione di suoni ( balbettio ) o alla ripetizione di poche sillabe (mama,dada,tata,papa).

Ascoltare, capire e sapere i nomi delle persone e delle cose sono tutti elementi necessari all'acquisizione del linguaggio. In questo periodo il bebè stabilisce un forte legame di amore e confidenza con la propria madre. Il modo di abbracciarlo, di prenderlo in braccio e di giocare con lui definirà la maniera con cui il bambino si porrà in relazione con la mamma e con gli altri.


Educazione positiva



Bambini che iniziano a muovere i primi passi ( da 1 a 2 anni )


A questa età, il bambino inizia ad acquisire sempre più mobilità, è sempre più consapevole di se stesso e di quello che lo circonda. Aumenta il suo desiderio di esplorare nuovi oggetti e altre persone. In questa fase dello sviluppo, mostrerà una maggiore indipendenza, assumerà piccoli atteggiamenti di sfida,

si riconoscerà nelle foto e nello specchio e tenderà ad imitare gli altri, in special modo gli adulti o i bambini di età maggiore. Il bambino saprà riconoscerei nomi delle persone che conosce e degli oggetti che vede con maggiore frequenza, sarà in grado di comporre frasi e idee semplici, di eseguire istruzioni e ordini semplici.


Educazione positiva



Bambini da 2 a 3 anni di età


A causa del crescente desiderio di riaffermare la sua indipendenza, questo periodo è conosciuto come la fase dei “ terribili due “. Indubbiamente, può essere un periodo intenso ed emozionante per i genitori e per il bambino. Passerà attraverso grandi cambiamenti sul piano intellettivo, sociale ed emozionale che lo porteranno alla ricerca e alla comprensione del suo nuovo mondo.

In questa fase dello sviluppo, sarà in grado di eseguire istruzioni di due o tre frasi, ordinare gli oggetti secondo la forma e il colore, imitare le azioni degli adulti e dei suoi compagni di gioco e esprimere una vasta gamma di emozioni.


Educazione positiva




Bambini in età prescolare ( da 3 a 5 anni d'età )


Indicatore dello sviluppo


Tanto più il bambino si avvicina alla prima infanzia, più il suo mondo comincerà ad aprirsi di fronte a lui. Diventerà sempre più indipendente e comincerà a prestare attenzione agli adulti e ai bambini che sono al di fuori della cerchia familiare. Comincerà ad esplorare e a fare domande sopra le cose che lo circondano.

Le relazioni che saprà intrattenere con la famiglia e con coloro che lo circondano,lo aiuteranno nella formazione della sua personalità e a delineare il proprio modo di muoversi e di pensare. In questa fase dello sviluppo, il bambino sarà capace di andare in bicicletta,usare le forbicine di sicurezza per tagliare la carta, di provare curiosità per le cose, inizierà a vestirsi e a divertirsi da solo, giocherà con gli altri bambini, ricorderà parte dei racconti e canterà le canzoncine.


Educazione e crescita positiva


Con l'acquisizione di una maggiore indipendenza e con l'aumento del suo modo di interagire con l'esterno, diventa importante conoscere il modo di metterlo al riparo dai pericoli;

Alcune maniere di proteggere il bambino:


www.cdc.gov

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy  Cookie Policy